In una splendida giornata di sole, si è svolta in settembre la regata del Patriziato di Ascona, che quest’anno ha cambiato formula. È infatti entrata nel circuito del campionato del Verbano italo-svizzero, disputato sul Lago Maggiore tra agosto e settembre 2017. Quattro club italo-svizzeri, l’Unione velica Maccagno, il Circolo velico del leone Cannobio, il Club nautico patriziale e lo Yacht club Locarno, hanno ideato quattro regate sul Lago Maggiore, di cui due in Svizzera e due in Italia. La novità è stata molto apprezzata. Infatti oltre cinquanta imbarcazioni si sono sfidate sul Lago Maggiore, in una giornata di vento propizio per i numerosi natanti che hanno cavalcato le onde. La gara sponsorizzata dal Patriziato di Ascona si è svolta nella magnifica cornice tra Porto Ronco e il Porto Patriziale di Ascona, dove si è tenuta la premiazione. Nella categoria Flotta crociera si è imposta l’imbarcazione “Suhaili 2” con a bordo Leu Werner, al secondo posto “Virus” di Gianluca Mettifogo e al terzo posto “Perla nera” di Bruno Frank. La categoria Flotta regata ha visto la vittoria di “Bandalarga” di Piero de Frascini, una barca altamente performante, il cui timoniere ha pure partecipato all’America’s Cup, il più antico trofeo sportivo del mondo. Al secondo posto si è classificato “Trucciolo d’oro” di Donato Perucchi e al terzo posto “Stille Nacht” di Francesco Conod.

Challenge Patriziato Ascona 2017